HOME PROGRAMMA ELETTORALE / Ladispoli Sostenibile
 2. LADISPOLI SOSTENIBILE

2.1 GOVERNO DEL TERRITORIO

Con la revisione della variante al Piano Regolatore Generale, attualmente sottoposta alla procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS), abbiamo dato la nostra impronta allo sviluppo urbanistico di Ladispoli.
Attraverso questa revisione abbiamo infatti adeguato la pianificazione urbanistica cittadina al Piano Territoriale Paesistico Regionale e diminuito il peso insediativo riducendo le cubature edificabili, determinando un minor consumo di suolo di oltre 900.000 mq. Abbiamo inoltre gettato le basi per un vero rilancio turistico della nostra città, destinando 30 ettari della zona costiera nord alle strutture ricettive all'aria aperta (villaggi turistici, campeggi e aree sosta camper).
Nel corso del secondo mandato, quindi, ci impegneremo per fare in modo che la variante al PRG venga definitivamente approvata dalla Regione Lazio.
In ambito urbanistico valuteremo con attenzione le proposte che verranno avanzate dai privati, prestando particolare attenzione ai progetti che prevedano la realizzazione di infrastrutture, attività turistico-ricettive, impianti sportivi, luoghi di aggregazione e svago, attività culturali e servizi utili alla collettività.

Piano di lottizzazione Olmetto - Monteroni

Il nostro impegno è quello portare a compimento l'iter avviato nel corso del primo mandato, auspicando l'adesione spontanea al consorzio da parte di almeno il 75% dei lottisti. Ciò consentirebbe un iter più veloce per la realizzazione delle opere di urbanizzazione, con un notevole risparmio in termini economici a vantaggio dei proprietari delle aree.

2.2 TUTELA DELL'AMBIENTE

La tutela ambientale riveste un'importanza primaria, ancor di più in una città come la nostra che può vantare nel suo territorio la presenza di due siti di grande rilevanza come l'Oasi Naturale del Bosco di Palo e il Monumento Naturale della Palude di Torre Flavia.
Continueremo a collaborare con la Città Metropolitana e le associazioni ambientaliste per tutelare con azioni concrete questi due luoghi simbolo, sensibilizzando la cittadinanza ad osservare un comportamento responsabile, rispettoso della loro fauna e della loro flora.
La tutela dell'ambiente è inoltre fondamentale per migliorare la qualità della vita dei cittadini e per garantire condizioni ottimali per le imprese del territorio, in particolare di quelle che puntano sul mare e sull’ambiente come le aziende agricole, gli stabilimenti balneari e le attività turistico-ricettive all'aria aperta.
Tutelare l'ambiente, oltre che un dovere civico, assume quindi una valenza strategica nella nostra città, e per questa ragione ci impegniamo, nell'interesse collettivo, a proteggere e valorizzare le bellezze naturali del nostro territorio.

Le nostre proposte a tutela dell'ambiente:

- Impedire il consumo indiscriminato del suolo e la cementificazione selvaggia (vedi capitolo Governo del Territorio);
- Vigilare costantemente sulle diverse forme di inquinamento (acqua, aria, suolo, acustico, luminoso, elettromagnetico), anche al fine di tutelare la salute pubblica, collaborando con gli enti preposti ai rilevamenti e ai controlli;
- Rafforzare le azioni tese a combattere l’inquinamento dei fiumi Vaccina e Sanguinara;
- Intensificare i controlli sul territorio per contrastare il fenomeno dell'abbandono dei rifiuti, specialmente nelle zone di campagna (vedi capitolo Igiene Urbana);
- Diminuire i consumi energetici, efficientare gli impianti pubblici e utilizzare di fonti rinnovabili (vedi capitolo Energia);
- Salvaguardare e valorizzare il patrimonio archeologico, la costa e le bellezze naturali del nostro territorio con progetti di recupero, conservazione e promozione in chiave turistica, con particolare riferimento al Bosco di Palo, a Torre Flavia e al Monumento Naturale della Palude;
- Favorire l'utilizzo di biciclette e di mezzi a basse emissioni/emissioni zero per ridurre l'inquinamento atmosferico nella nostra città, estendendo i percorsi delle piste ciclabili e attivando un servizio di bike sharing (vedi capitolo Mobilità e Trasporti);
- Organizzare campagne di sensibilizzazione su temi come il rispetto e la tutela dell'ambiente, riciclo dei materiali, riuso creativo, consumo consapevole ed acquisti sostenibili;
- Proseguire nel percorso già avviato di riforestazione urbana, attraverso la piantumazione di alberature autoctone;
- Valorizzazione delle aree verdi, anche attraverso accordi di partenariato previo bando pubblico, per migliorarne il decoro e ampliare i servizi.

2.3 IGIENE URBANA

Negli ultimi cinque anni sull'igiene urbana sono stati fatti notevoli passi in avanti. Con l'aggiudicazione del nuovo appalto abbiamo introdotto importanti novità, che ci hanno permesso di migliorare il decoro urbano, di ampliare i servizi gratuiti nei confronti di cittadini e imprese e di ridurre sensibilmente la tassa sui rifiuti, diminuita complessivamente dell'11,5% (-4,5% nel 2019, -2,5% nel 2021 e -5% nel 2022).
Nel corso del secondo mandato ci impegniamo a continuare il percorso avviato, con lo scopo di garantire una sempre migliore pulizia dei luoghi pubblici e di aumentare la percentuale della raccolta differenziata attraverso l'applicazione della tariffa.

Le nostre proposte:

- Passaggio dall'attuale metodo di applicazione della tassa sui rifiuti ad una tariffa puntuale, premiando il comportamento virtuoso dei cittadini (più differenzi meno paghi) e incoraggiandoli maggiormente ad effettuare acquisti consapevoli;
- Incoraggiare e diffondere il più possibile il compostaggio domestico;
- Installazione di eco-point nei punti strategici della città in cui saranno presenti dei compattatori per la raccolta differenziata incentivante;
- Posizionamento di ulteriori cestini per la raccolta differenziata e di contenitori per le deiezioni canine nei luoghi di maggiore interesse;
- Creazione di un'area attrezzata per lo smaltimento dei pneumatici usati;
- Potenziamento della raccolta degli ingombranti a domicilio;
- Lotta all'abbandono dei rifiuti, in particolare nelle zone di campagna, attraverso il posizionamento di sistemi di videosorveglianza dedicati e la collaborazione delle associazioni delle guardie ambientali.

2.4 ENERGIA

La sfida del nostro tempo è quella di lavorare per fare di Ladispoli un Comune sempre più virtuoso per quanto riguarda il risparmio energetico e l'utilizzo di fonti rinnovabili per soddisfare il fabbisogno degli edifici pubblici.
Attraverso queste azioni intendiamo attuare politiche rispettose dell'ambiente e del clima, risparmiando contemporaneamente importanti risorse a vantaggio del bilancio comunale.

Le nostre proposte:

- Riduzione progressiva del fabbisogno energetico totale degli edifici comunali, con l’implementazione di impianti fotovoltaici e solari;
- Ammodernamento ed efficientamento energetico dell'impianto di illuminazione stradale;
- Riqualificazione energetica degli edifici pubblici, riducendone i consumi attraverso la sostituzione di impianti di condizionamento/riscaldamento obsoleti, l'efficientamento degli impianti di illuminazione e la sostituzione degli infissi ove necessario;
- Sostituzione progressiva dei veicoli del parco auto comunale, con nuovi modelli che siano più efficienti in termini di prestazioni, consumi ed emissioni di CO2;
- Sensibilizzazione dei cittadini sul tema dell'efficienza energetica;
- Incentivazione della riqualificazione energetica delle abitazioni private e delle attività produttive del nostro Comune attraverso facilitazioni per l’accesso al credito agevolato e fornendo assistenza su eventuali finanziamenti/contributi erogati dagli enti pubblici

2.5 ​MOBILITÀ E TRASPORTI

In una città come Ladispoli, caratterizzata da una grande concentrazione di abitanti all'interno di un perimetro urbano estremamente compresso, il tema della mobilità e dei trasporti riveste un'importanza strategica rilevante.
L'aumento esponenziale delle autovetture che circolano per le strade e l'elevato numero di persone che si recano nella Capitale per motivi di lavoro e di studio impongono scelte risolutive per snellire il traffico cittadino e tutelare i diritti dei pendolari.
A tal proposito, ci impegniamo a mettere in campo tutte le azioni possibili per migliorare la viabilità cittadina e potenziare il sistema dei trasporti, incentivando al contempo la mobilità sostenibile.
Sarà inoltre prioritario avviare un piano di eliminazione delle barriere architettoniche e di rifacimento dei marciapiedi su tutto il territorio comunale, per garantire il diritto alla mobilità e all'accessibilità anche alle persone con difficoltà motoria, proseguendo gli interventi di rifacimento del manto stradale in tutti i quartieri della città.

Le nostre proposte:

- Avviare un piano di rifacimento integrale dei marciapiedi cittadini;
- Proseguire gli interventi di rifacimento del manto stradale in tutti i quartieri;
- Collegare, attraverso la realizzazione di un’importante infrastruttura stradale, Viale Mediterraneo con la Statale Aurelia;
- Elaborare studi di fattibilità per la realizzazione di parcheggi interrati/multipiano (ad es. in Vicolo Pienza, nei giardini centrali tra Via Ancona e Via Odescalchi e a San Nicola);
- Realizzare ponti ciclo pedonali, a partire dalla progettazione di un collegamento tra Via Cesare Battisti e l'area adiacente alla biblioteca comunale e tra Via del Porto e il Parco pubblico di Via Firenze;
- Proporre uno studio di fattibilità per la pedonalizzazione di Viale Italia;
- Creare un parcheggio pubblico nel terreno sito in Via Napoli angolo Via Trapani;
- Intensificare nel periodo estivo le corse del trasporto pubblico per collegare il litorale con la stazione ferroviaria e i principali parcheggi periferici della città;
- Sollecitare Ferrovie dello Stato e Cotral ad adeguare i trasporti ferroviari e stradali alla mole di viaggiatori legati al traffico pendolare quotidiano e a quello straordinario estivo;
- Mettere in sicurezza le fermate degli autobus nei quartieri di campagna attraverso la creazione di ulteriori piazzole di sosta, in aggiunta a quelle già realizzate;
- Incentivare l'utilizzo della bicicletta nell'ambito urbano posizionando rastrelliere nei luoghi di maggiore interesse (scuole, uffici pubblici, lungomare ecc.) ed estendendo i percorsi delle piste ciclabili, a partire dal progetto, già finanziato, di collegamento tra la stazione ferroviaria e Torre Flavia;
- Realizzare un sottopasso di collegamento tra la stazione ferroviaria e il parcheggio di scambio di via Settevene Palo;
- Installare dissuasori di velocità nei punti critici;
- Vigilare sul rispetto delle norme che obbligano i locali pubblici a garantire il diritto di accessibilità attraverso il posizionamento di rampe e scivoli mobili;
- Potenziare il servizio di accessibilità sugli arenili per i portatori di handicap;
- Continuare ad implementare l'impianto di illuminazione stradale nelle zone di campagna, soprattutto in prossimità degli incroci più pericolosi;
- Incrementare il numero dei parcheggi rosa (già introdotti grazie a una nostra mozione) destinati alle donne in stato di gravidanza e alle neo mamme;
- Installazione di colonnine per la ricarica di veicoli elettrici in tutti i quartieri;
- Attivare un servizio di bike sharing con postazioni nei luoghi strategici.